Gemellaggio Montelabbate - Hornburg

Data di pubblicazione:
09 Ottobre 2019
Gemellaggio Montelabbate - Hornburg

Il Comune di Montelabbate è gemellato con il Comune di Hornburg (Germania). Il patto è stato sancito con cerimonia ufficiale il 28/04/2007 alla presenza dei Sindaci e delle maggiori autorità di governo dei due Enti. Si è voluto così formalizzare e consolidare un rapporto di amicizia e collaborazione esistenti da molti decenni che affonda le sue radici in importanti pagine di storia comune.
Nella storica Abbazia di San Tommaso, monumento nazionale del X° secolo, situata a Montelabbate, ha soggiornato ed è morto Papa Clemente II, nato ad Hornburg (Hornburg 1005- Montelabbate 9 ottobre 1047 ). Il papa è stato sepolto nell’Abbadia e in suo ricordo furono murate tre croci sulla facciata della chiesa, successivamente il corpo è stato traslato nella cattedrale di Bamberga, dove era stato consacrato vescovo.
I due Comuni hanno in attivo scambi culturali e turistici che si rinnovano e si fanno intensi in un sempre rinnovato patto di amicizia.

MAGGIO 2016: Una piccola delegazione di Montelabbate si è recata in visita a Hornburg, la cittadina tedesca della bassa Sassonia in cui nacque papa Clemente II che concluse i suoi giorni all’abbadia di San Tommaso in Foglia nel lontano 9 ottobre 1047.
 
   La visita – sebbene non costituisse un momento ufficiale tra le due municipalità – è stata accolta con grande solennità dalla popolazione locale che da sempre si mostra entusiasta e affezionata a questo legame con Montelabbate, con cui la cittadina tedesca è gemellata fin dal 1981.
 
   La delegazione italiana era costituita dal vicesindaco Nicola Magi (che aveva con sé la piccola figlia Marta, 5 anni), da Elso Renzi, già sindaco di Montelabbate e membro del comitato di amicizia che si occupa di mantenere le relazioni tra i due paesi, da Roberto Rossi e Riccardo Rossi dell’Associazione culturale “Mons Abbatis”.
 
   La visita si svolgeva in occasione della Schützenfest, la bella festa dei tiratori che ogni anno gareggiano per l’aggiudicazione di ambiti riconoscimenti, dando luogo in quell’antico paese ad appuntamenti di grande vivacità e folklore.
 
   All’arrivo, dopo la premurosa accoglienza del borgomastro Andreas Memmert (che presiede un’unione amministrativa di cui Hornburg da alcuni anni fa parte), del sindaco di Hornburg Marc Samel e di altri rappresentanti locali, il gruppo è stato accompagnato in una breve visita del bellissimo centro. Quindi, dopo un incontro con i giornalisti di tre testate locali, lo stesso borgomastro ha guidato gli ospiti alla visita del piccolo museo cittadino, diffondendosi in particolare sulla figura e sulle vicende di papa Clemente II.
 
   La mattina della domenica, dopo una colazione in municipio e lo scambio di alcuni presenti, la delegazione montelabbatese ha ricevuto l’omaggio musicale della locale fanfara (Spielmannszug) e del gruppo dei tiratori. Ospiti e autorità si sono quindi uniti alla solenne parata che, attraverso le vie della cittadina, ha condotto i presenti al circolo dei tiratori in cui è avvenuto un momento di convivialità, allietato dalle musiche della stessa Spielmannszug e dell’orchestra della vicina Wolfenbüttel.
 
   La visita ha rappresentato un’occasione importante per rinsaldare i vincoli di amicizia tra le due cittadine e per programmare alcune iniziative comuni, tra le quali vi saranno un piccolo concorso fotografico e un’importante operazione editoriale sulla figura di Clemente II che coinvolgerà Montelabbate, Hornburg e probabilmente anche la bellissima città di Bamberg, nella cui cattedrale il papa è sepolto.
 
 
Foto:
1)    Il borgomastro Andreas Memmert con la delegazione di Montelabbate, accanto alla statua di papa Clemente II.
2)    Montelabbateplatz (la piazza dedicata a Montelabbate, antistante il museo cittadino)
3)    La parata dei tiratori e della Spielmannszug sfila davanti al municipio di Hornburg per rendere omaggio alle autorità e agli ospiti italiani.

Ultimo aggiornamento

Martedi 08 Marzo 2022